Il sistema nervoso è un complesso sistema che consente al nostro organismo di reagire agli stimoli interni ed esterni. Il sistema nervoso è formato da sistema nervoso centrale (SNC) e periferico (SNP). Il SNC è composto da cervello e midollo osseo, mentre il SNP dai nervi periferici sensoriali e motori

Il SNP è deputato a ricevere le informazioni dall’ambiente esterno ed interno per trasmetterle al SNC. Il midollo ed il cervello integrano le informazioni nel SNC generando una risposta, che viene inviata alle varie parti del corpo attraverso i nervi periferici motori. Il SNP è composto anche dal sistema nervoso autonomo (SNA). Il SNA controlla organi interni e ghiandole durante il nostro metabolismo.

Il sistema nervoso autonomo è chiamato così perché regola tutte le attività dei nostri organi che non sono comandate direttamente dalla nostra volontà. Questo sistema è diviso in due componenti, che provocano negli organi effetti opposti: il sistema simpatico interviene nelle situazioni di emergenza, mentre il sistema parasimpatico agisce nei momenti di relax. La reazione provocata in caso di stress “fight or flight” è una reazione del tipo simpatico, il fatto di rilassarci è consentito dall’azione del sistema parasimpatico.

Per la comunicazione degli stimoli nervosi le cellule (neuroni), utilizzano neurotrasmettitori. Cioè sostanze chimiche che consentono la comunicazione tra i neuroni stessi e le altre cellule dell’organismo. Ad esempio la serotonina principalmente è coinvolta nella memoria, nel sonno, nelle emozioni e nei suoi disturbi,  nella regolazione della temperatura. Mentre l’acetilcolina consente la comunicazione tra il sistema nervoso e quello muscolare per consentire i movimenti. Facile da comprendere che uno squilibrio dei neurotrasmettitori causa disfunzioni del sistema nervoso. E’ facile capire perché sono i neurotrasmettitori l’obiettivo di molti psicofarmaci e stupefacenti.

MALATTIE DEL SISTEMA NERVOSO

Depressione: è un disturbo che compare quando c’è squilibrio dei neurotrasmettitori nel cervello. Perdita di interesse o piacere per le attività comuni e perdita di energia sono i sintomi e perdita di appetito principali. La depressione non deve essere sottovalutata.

Disturbo affettivo stagionale: è una forma di depressione che compare con la diminuzione dell’esposizione della luce solare. Provoca sintomi da generici della depressione, a un aumento del sonno e dell’appetito.

Ansia: è un disturbo psichiatrico che provoca nell’individuo agitazione, nervosismo, paura, irritabilità, insicurezza. Inoltre può provocare palpitazioni, affanno e respiro alterato. sia l’ansia che la depressione possono essere provocate da fattori psicologici, da origini traumatiche o malattie, oppure derivare da carenze nutrizionali o abuso di farmaci.  

Le cellule del sistema nervoso subiscono l’ossidazione dovuta da una alimentazione non adeguata e dalla scarsa circolazione sanguigna. Tutto questo provoca dalla diminuzione dei neurotrasmettitori, a una diminuzione delle connessioni tra neuroni fino ad arrivare a una diminuzione delle dimensioni del cervello. Portando a una riduzione delle funzioni cognitive e alla perdita della capacità mnemonica.

ALIMENTI PER MIGLIORARE IL SISTEMA NERVOSO

  • Consumare cibi sani e ricchi di vitamine e minerali, che mantengano costanti i livelli di zuccheri nel sangue.
  • Fare attività fisica regolare e praticare tecniche di rilassamento.
  • Privilegiare carboidrati complessi cioè integrali in quanto fonte di fibre per ridurre l’assorbimento dello zucchero da parte dell’organismo. Evitare i carboidrati semplici per la ragione opposta.  I carboidrati semplici sono pasta, pane, cracker prodotti con farine raffinate, caramelle, bibite gasate. 

ALIMENTI CONSIGLIATI

  • Cereali integrali, legumi (fagioli, soia, ceci, lenticchie)
  • Tutta la frutta e la verdura
  • Frutta in guscio e semi
  • Alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 (olio di avocado, olio di semi di lino, olio di soia, olio di canapa, frutta in guscio, olio di colza, pesce)

Un altro consiglio consiste nel seguire una dieta ricca di vitamine del complesso B. Il cervello ha bisogno per il corretto funzionamento della B1. Per la sintesi dei neurotrasmettitori e degli ormoni occorre la B6 e la B12.

 Per questo motivo si consiglia l’uso di:

  • cereali integrali, patate dolci, piselli, fagioli, arachidi per integrazione vitamina B1
  • patate, banane, legumi per integrazione vitamina B6
  • alghe spirulina, alga klamath per integrazione vitamina B12
  • lenticchie, fagioli, riso, verdure a foglia verde per integrazione vitamina B9

IMPARARE A GESTIRE LO STRESS

Qualsiasi tipo di stress porta alla reazione “fight or flight” (combatti o scappa). Il sistema nervoso in questo caso lavora con il sistema endocrino inviando il segnale alle ghiandole surrenali di rilasciare adrenalina e altri ormoni. Tale emissione possono alterare i livelli di zuccheri nel sangue ed influire sull’umore. L’aumento dello stress o una continua sua presenza può provocare irritabilità, affaticamento, insonnia, depressione e ansia.

Le tecniche di rilassamento sono utili in quanto aiutano il sistema nervoso da passare da simpatico a parasimpatico.

Tecniche consigliate

Meditazione, preghiera, esercizi di respirazione, esercizi fisici.

Attività fisiche consigliate

Camminata veloce, jogging, nuoto, ciclismo, danza, yoga.

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *