L’apparato cardiovascolare è composto dal cuore e dai vasi sanguigni.

Il cuore ha il compito di pompare ossigeno che esce dai polmoni per farlo arrivare, attraverso le arterie, a tutti i tessuti e organi del corpo. Inoltre ha il compito di far tornare a sé, da tutto il corpo, attraverso le vene, il sangue deossigenato che verrà rispedito ai polmoni per ricevere altro ossigeno.

 

MALATTIE cardiovascolari= cardiopatie

Arteriosclerosi= si verifica quando i depositi di grasso si accumulano all’interno delle arterie diminuendo il flusso sanguigno, che queste portano agli organi.

Cardiopatia coronarica= ostruzione delle arterie coronariche, questa malattia da pochi sintomi, fino  a che le arterie non son gravemente occluse, provocando necrosi dei tessuti e infarto. Dopo ripetuti infarti, il cuore si indebolisce e le poche aree che ancora funzionano devono fare da sole tutto il lavoro. Questa insufficienza produce un accumulo residuale di sangue nel cuore, polmoni e altri tessuti (è chiamata insufficienza cardiaca congestizia) e può dar luogo a difficoltà respiratoria anche a riposo, aggravandosi fino causare collasso cardiaco e per ultimo la morte.

ICTUS = Se l’occlusione si verifica a livello cerebrale , una parte di quei tessuti muore.

Insufficienza circolatoria periferica = quando sono gambe e piedi a soffrire di scarso apporto di sangue e ossigeno provocando dolore quando si cammina o rigonfiamenti degli arti inferiori.

 

FATTORI DI RISCHIO

La prima causa è la presenza di colesterolo ossidato nel flusso sanguigno che può trasformare gli accumuli arteriosi in placche solide e alla fine causare occlusione. Questi fattori di rischio sono:

COLESTEROLO  LDL = Cattivo (lipoproteine a bassa densità) per ragioni di semplicità  è quello che finisce per ossidarsi.

Al contrario il colesterolo utile per il nostro metabolismo è quello HDL = Buono (lipoproteine a alta densità) in quanto fornisce una serie di difese principalmente contro le cardiopatie.

Il secondo fattore di rischio è dato dal livello troppo alto di OMOCISTEINA (riduce l’integrità delle pareti arteriose e provoca danni ai vasi sanguigni). L’assunzione di vitamina B6 e B12 e ACIDO FOLICO aiutano a sciogliere l’omocisteina nel corpo e a matenerne bassi i livelli

Il terzo fattore di rischio è rappresentato dall’ipertensione che può danneggiare le pareti arteriose, innescando, per dirla in modo semplificato, un  accumulo di placche che vanno ad ostruire le arterie provocando una insufficienza cardiaca. Per tenere sotto controllo l’ipertensione si deve seguire una dieta povera di sale, fare esercizio fisico e avere un corretto stile di vita.

 

CONSIGLI PER OTTIMIZZARE LA FUNZIONE CARDIOVASCOLARE.

Mantenere corretto peso corporeo, seguire una dieta ricca di antiossidanti, fare sport, limitare il consumo di grassi saturi e privilegiare quelli insaturi, imparare a gestire lo stress.

Gli antiossidanti prevengono l’ossidazione del colesterolo cattivo all’interno dei vasi sanguigni.

Principali vitamine e minerali con effetto antiossidante sono:

  • Vitamina C (previene la formazione dei radicali liberi che danneggiano le pareti arteriose);
  • Vitamina E, selenio, coenzima Q10 (sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento delle cardiopatie)

 

ALIMENTI CONSIGLIATI  e contenuti utili

  • Olio extra vergine d’oliva (polifenoli)
  • Fragole, cipolle, mele, tè verde e tè nero (flavonoidi quercetina )
  • Arance, kiwi, peperoni rossi, broccoli, cavoli (vitamina C)
  • Germe di grano, mandorle, semi di girasole (vitamina E)
  • Noci del Brasile, aglio, riso integrale, avena, tofu (selenio)
  • Olio di soya, sgombro, sardine, arachidi (coenzima Q 10)

 

E’ necessario aumentare l’apporto di alimenti integrali ad alto contenuto di fibre solubili e insolubili:

FIBRE SOLUBILI = frutta, legumi, avena. ( Aiutano a ridurre gli eccessi di colesterolo                   legandosi ad esso nel tratto intestinale e rendendolo pronto per l’eliminazione).

FIBRE INSOLUBILI = verdure e frumenti integrali. Queste fibre contribuiscono a ridurre il colesterolo formando ammassi nelle feci che facilitano la peristalsi intestinale e quindi l’evacuazione.

ALIMENTI DA PREFERIRE

 

  • fagioli, ceci, lenticchie, piselli;
  • fiocchi d’avena e crusca d’avena;
  • mele, arance, pere;
  • semi di lino.

 

CIBI PIU’ INDICATI = olio extra vergine di oliva, olio di enagre, semi e frutta secca, olio di semi di lino, pesce fresco

CIBI MENO INDICATI = carni, latticini (ricchi di grassi saturi), grassi trans (cibi di fast-food).

 

E’ importante:

Contrastare lo stress con attività di svago e riposo, praticare attività fisica regolare che aiuta a diminuire il colesterolo cattivo e alza quello buono (Attività consigliate nuoto, bici, passeggiate – cioè attività aerobiche).

 

I MIGLIORI CIBI PER UN CUORE IN SALUTE

 

  • pesce grigliato o arrosto o lessato;
  • aglio;
  • alimenti a base di soya e altri legumi;
  • melograno;
  • olio extra vergine di oliva;
  • avena integrale e crusca d’avena;
  • sedano;
  • mele;
  • asparagi e verdure a foglia;
  • tè e cacao.

 

ALIMENTI CHE PROTEGGONO IL CUORE

 

FRUTTA

arance kiwi limoni fragole mandarini melograno pompelmi( attenzione in quanto può interferire con alcune terapie), mele, albicocche,  mango, banane, mirtilli e gli altri frutti di bosco, uva nera, frutta secca.

VERDURE

Solanacee rosse= pomodori e peperoni rossi, ricchi di licopene (antiossidante), vitamina C e     beta carotene;

Carote patate dolci zucca gialla = contengono carotenoidi;

Spinaci, bietola, asparago e verdure a foglia scura = contengono acido folico, magnesio e potassio;

Broccoli verza cavolfiore = contengono vitamina C, betacarotene, acido  folico e potassio;

Sedano = contiene potassio;

Aglio e erba cipollina cipolla (il primo abbassa la pressione l’ultima contiene quercetina);

Fagioli lenticchie piselli ceci = ricchi di fibre solubili aiutano l’evacuazione intestinale;

Avena integrale, riso integrale, farro, kamut, amaranto = abbassano i livelli di colesterolo cattivo;

Semi di lino,sesamo,zucca,girasole;

Olio extra vergine di oliva;

Avocado.

 

PESCE

Salmone, sgombro, tonno, sardine, aringhe = ricchi di omega 3  vitamina B12, calcio

 

Peperoncino = stabilizza battito cardiaco

Zenzero = abbassa colesterolo

Birra = ricca di flavonoidi

Cioccolata fondente, caffè

Tè nero e vino = contengono quercetina

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *