La pelle è il nostro biglietto di presentazione verso il mondo. Rappresenta l’organo umano più esteso. Specialmente nella società occidentale alla cultura della pelle viene data una particolare importanza, per curare l’immagine e per nascondere gli effetti degli anni.  Di seguito sono elencati  alcuni rimedi  che ci sono offerti dal mondo fitoterapico.

Borago officinalis

La Borragine ha proprietà diaforetiche, diuretiche ed emolienti. E’ utilizzata anche come depurativo del sangue e nel trattamento della tosse.

Grazie alle sue proprietà sudorifere e depurative viene considerata fra le piante deputate al drenaggio cutaneo (Leclerc).

Poichè contiene principi epatotossici (alcaloidi pirrolozidinici), si consiglia l’utilizzo sotto controllo medico. Al contrario l’olio di borraggine estratto dai semi è un ottimo rimedio in caso di dermatite atopica, psoriasi, prevenzione delle rughe, in caso di perdita di elasticità dell’epidermide.

Arctium Lappa

La Bardana possiede proprietà depurative, diaforetiche, colagoghe che favoriscono il drenaggio dell’organismo.

Con la definizione drenaggio si intende la depurazione dell’organismo utilizzando piante opportunamente scelte. Con il drenaggio vengono attivati gli emuntori naturali (fegato, reni, intestino, polmone, ghiandole sudorifere, ghiandole sebacee e pelle), per l’eliminazione delle tossine presenti nell’organismo.

L’azione della Bardana porta al miglioramento dell’attività epatica, della secrezione biliare, della diuresi, della peristalsi, dell’aumento dell’attività delle ghiandole sudoripare e di regolazione della secrezione sebacea.

L’utilizzo principale della Bardana è il drenaggio a livello cutaneo. Alle proprietà depurative si aggiungono l’azione ipoglicemizzante, ipocolesterolemizzante ed antibiotica (E. Campanini).

Nel trattamento dell’acne si consiglia di assumere 3 tazze di tisana al giorno (P. Belaiche). E’ utilizzata per trattare la pitiriasi, per calmare il prurito, contro la gotta, per favorire la crescita dei capelli e renderli brillanti e morbidi dopo il lavaggio.  Si utilizza in estratto secco, fluido e tintura madre.

Viola Tricolor

La Viola selvatica contiene componenti antiocianosidi e flavonoidi utili amigliorare la circolazione a livello del microcircolo. In modo particolare questi ultimi danno all’estratto caratteristiche diuretiche, depurative, emolienti e antipruriginose. Particolarmente interessanti nel trattamento di problematiche cutanee come eczema, acne, psoriasi, crosta lattea, pitiriasi, impetigine. 

Può essere utilizzata come lassativo e diuretico leggero. Inoltre porta beneficio ai dolori reumatici.

Può essere utilizzata sia per via interna che per uso topico. Particolarmente indicata per l’acne giovanile (Leclerc).

E’ doveroso affermare che per mantenere in salute la nostra pelle è indispensabile un stile di vita corretto, una alimentazione bilanciata e un giusto riposo. Il ricorso agli estratti in questione può agevolare i disturbi o le intossinazioni momentanee, ma chiaramente non può far nulla contro cattive abitudini cronicizzate.

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *